Carie ai denti: perché gli indigeni non ne soffrono

De Bartolomeo

De Bartolomeo

Vi siete mai chiesti come mai le popolazioni indigene, pur avendo una cura ed igiene personale differente dalla nostra non soffrano di carie? La risposta arriva dal dottor Weston Price agli inizi del 900 quando, viaggiando in tutto il mondo, cercò di comprendere le vere cause dei problemi dentali.

Nel 1900, il Dr. Weston A. Price, un dentista, si dedicò ad un’ampia ricerca sul legame tra salute orale e malattie fisiche. All’interno del suo libro Nutrition and Physical Degeneration (Nutrizione e Degenerazione Fisica, ndt) ha voluto dimostrare la perfezione dei denti delle tribù native che aveva visitato e che ancora mangiavano la loro alimentazione tradizionale, documentando come meno dell’1% delle stesse popolazioni fosse affetto da carie.

Price apprese inoltre che persone con denti in cattive condizioni erano facilmente soggetti ad essere colpiti da malattie infettive.

Infatti vi erano notevoli analogie tra le diete dei vari popoli oggetti di studio che presentavano tutti sorrisi sani. Tra di esse:

  • I cibi non erano lavorati ma naturali e biologici (contenevano alcuno zucchero tranne, occasionalmente, un po’ di miele o sciroppo d’acero);
  • La popolazione mangiava molti cibi crudi e di stagione;
  • Tutte le popolazioni mangiavano prodotti di origine animale.

Il Dott.Price giunse pertanto alla conclusione che la causa della carie dipende da tre fattori:

  • Mancanza di mineralinella dieta;
  • Mancanza di vitamineliposolubili (A, D, E e K) nella dieta;
  • Nutrienti non immediatamente disponibili.

Ciò che possiamo comprendere dalle abitudini alimentari degli “indigeni dai denti perfetti” è che una dieta povera di vitamine e minerali, ma ad alta concentrazione di acido fitico, tende a far abbassare i livelli di calcio e fosforo dell’organismo, che quindi per mantenersi va a prelevarli da ossa e denti.

I cibi raffinati come pane, biscotti, cracker, snack, dolci e bevande gassate, particolarmente ricchi di zucchero e sale, vanno ad acidificare il corpo e conseguentemente ad infiammare l’intestino, che sviluppa qualche difficoltà nell’assimilare minerali e vitamine essenziali.

Secondo le ricerche del Dr. Price tutto ciò si riconduce ad una cosa: la comparsa della carie, dovuta alla mancanza di vitamine e minerali nella dieta quotidiana.

Studio Dentistico
De Bartolomeo

Da 35 anni il tuo punto di riferimento per Implantologia, Protesi e Ortodonzia Invisibile

Studio Dentistico De Bartolomeo

Da 35 anni il tuo punto di riferimento per Implantologia, Protesi e Ortodonzia Invisibile